Cerca
  • eBacco .

Come far crescere la tua attività Horeca nel 2021

Siamo in dirittura di arrivo per l'anno 2020, un anno fatto di sacrifici e incertezza per gli operatori dell'Horeca, anche per questi ultimissimi giorni antecedenti al Capodanno 2021.

La mancanza di tattiche nel breve termine può però essere l'occasione per sviluppare strategie per un futuro un po' più in là nel tempo. Parliamo allora del 2021 e lo facciamo partendo dalle ultime rilevazioni dell'Osservatorio #Sigep, il Salone Internazionale di gelateria e pasticceria.


Sono quattro gli aspetti che traineranno la ripresa del #Foodservice nel 2021:

  • Nuove contaminazioni

  • Affinamento di qualità

  • Tecnologie digitali

  • Diversificazione di strategie distributive

Vediamole meglio, una ad una.


Nuove contaminazioni: ragionare meno in compartimenti stagni

Parallelamente a quanto proposto da Claudio Pica, segretario generale dell'Associazione Italiana Gelatieri, che promuove una reazione fatta di contaminazioni maggiori tra pasticceria e gelateria, con l'obiettivo di migliorare la qualità e trasmettere l'eccellenza, un ragionamento simile è attuabile per un ristorante.


Una maggiore connessione tra l'offerta gastronomica e quella enologica possono ad esempio esaltare la qualità dell'esperienza che il consumatore vive.

Cibo e bevande possono essere vissute come due facce della stessa medaglia e non come a sé stanti. Così facendo, non solo ne otterrai un beneficio dato dal semplice "essere a passo con i tempi", ma invoglierai il tuo cliente a spendere significativamente di più, aumentando lo scontrino medio.


Affinamento di qualità: meno pasti per lavoro, più esperienze

E parlando di scontrino medio in crescita, secondo Matteo Figura, direttore Foodservice NPD Group Italia, il consumatore cercherà maggiore qualità nel cibo, sostituendo i pasti fuori casa per lavoro con un consumo esperienziale.

Per il 2021 possiamo aspettarci un cliente in cerca di un lusso accessibile, disposto a spendere di più, ma alla ricerca di un'esperienza che lo faccia sentire più coccolato. In questo senso diventa fondamentale valorizzare l'offerta enologica e gastronomica del proprio locale e far vivere ai commensali la realtà che ha prodotto il piatto o il vino serviti in tavola.


Tecnologie digitali: gli ordini online non sono più un'opzione

Essere online e soddisfare gli ordini in delivery sembra un fenomeno destinato a restare rilevante anche nel post-pandemia.

NPD Group Italia prevede addirittura un aumento del delivery, sia verso uffici sia a casa. Lo stesso processo, per molti operatori del settore, va migliorato e non lasciato solo alle grandi piattaforme.

Valuta se attrezzarti per mettere su un sistema di delivery proprietario: la clientela si dimostrerà fedele, se vede che alle spalle c'è organizzazione del lavoro. E' questa sicuramente una soluzione che ti consente migliori marginalità operative e una maggiore connessione con i tuoi clienti.


Essere online significa anche sapersi muovere con i social. Già da queste feste, secondo Giancarlo Timballo, presidente della Coppa del Mondo di Gelateria, partirà in vantaggio chi avrà saputo fidelizzare la clientela residente ed è riuscito a "farsi mangiare con gli occhi" attraverso i social network.


Diversificazione di strategie distributive: necessario avere una visione da imprenditori

Per Roberto Calugi, direttore #FIPE Confcommercio, nel post-pandemia, per recuperare professionalità occorre uscire dalle cucine e avere maggiore capacità manageriale, cucinare un pizzico di meno e occuparsi di più del bilancio e del rafforzamento patrimoniale delle aziende.

Abbiamo già affrontato il tema della riduzione dei costi fissi e dell'aumento di liquidità in un articolo precedente (a questo link Secondo FIPE-ConfCommercio, è ora di "discutere di come ridurre i costi fissi delle attività"), diventa fondamentale per la ripartenza rivedere lo stato di salute economico e finanziario della propria attività e farlo anche trovando soluzioni distributive che consentano un alleggerimento dei costi e una maggiore flessibilità.

Se ti avvii ad aprire un'attività nel post-pandemia e cerchi una soluzione snella alla distribuzione di vino, o ti stai guardando intorno per ottimizzare la fornitura di vino per il tuo locale in futuro, noi di eBacco possiamo offrirti una soluzione che consente riordini di piccole quantità, programmati e veloci per la distribuzione di vino nel tuo locale.

Visita www.ebacco.biz ora.

3 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
ebacco_2.jpg
  • Telegram
  • TikTok
  • Facebook
  • Instagram
  • LinkedIn
  • Mastercard
  • Visa
  • Iban
  • Paypal
  • Stripe

Spedizione express € 9/produttore + IVA

Gratis per ordini oltre € 349 + IVA

EBACCO S.R.L., P.IVA 12417650012 , Torino (TO), Italia - ©2020 by eBacco.