• eBacco .

Il 24% di chi consuma vino è "bio-fan", con forte propensione ad acquistare biologico

Il mese di Settembre su eBacco è dedicato al Futuro Sostenibile. Usiamo queste 4 settimane per porre l'attenzione sul tema #sostenibilità, aspetto che guida le scelte di una fetta sempre più ampia di consumatori.

Dopo aver analizzato i primi dati 2021 dall'Osservatorio Mediobanca, relativi al mondo del Vino e all'attenzione dei consumatori di vino sul tema del #biologico in questo articolo, andiamo a vedere più nel dettaglio chi sono i consumatori con alta propensione all'acquisto di vini biologici.


La grande nicchia dei wine bio-fan e la forte propensione all’acquisto biologico

Esplorando la categoria dei bio-attratti, incontriamo un sottogruppo che può definirsi di veri e propri bio-fan.

Stiamo parlando dei consumatori di vino che, nel dare un punteggio da 1 a 10 alla propensione per acquistare vino biologico, si sono assegnati un voto di 9 o 10.

Si tratta della fetta di consumatori che negli ultimi anni sta dando un contributo importante alla crescita dei vini biologici italiani. Una nicchia che, ormai, ha portato il bere biologico da un vezzo di pochi a uno stile del bere diffuso e consolidato.


Chi sono quindi i wine bio-fan in pochi punti significativi? Perché attirarli nella tua attività?

Innanzitutto, parliamo di consumatori in buona parte alto-spendenti. Già questo è un motivo valido per tenere d'occhio la categoria e sviluppare un'offerta di vini che la soddisfi. Clienti disposti a spendere di più ti consentono di costruire un margine, in valore assoluto, consistente.

In secondo luogo, i wine bio-fan non sono pochi! Un gruppo di consumatori che vale il 24% dei consumatori di vino. Più nello specifico, il 27% delle consumatrici rientra in questa categoria (19% consumatori uomini). In termini di età, abbiamo delle differenze di penetrazione nelle diverse fasce:

  • Tra i consumatori di vino Baby Boomers (56 - 75 anni) e della Generazione X (41 - 55 anni) la percentuale di wine bio-fan si attesta sul 24%, quindi in linea con la media

  • La penetrazione dei wine bio-fan è più bassa tra Generazione Z e Millenials (18 - 40 anni), ferma al 22%. Resta comunque oltre 1/5 dei consumatori di vino.

Dove sono più presenti i fan del vino biologico? C'è una maggior presenza al Centro-Sud (25% dei consumatori di vino), leggermente più bassa a Nord-Ovest (19%) e a Nord-Est (22%).

La preferenza verso i vini biologici è accentuata tra i consumatori orientati a consumare vini con la denominazione di origine controllata e garantita (DOCG).


Cosa implicano questi numero per la tua attività? Qualsiasi sia il tuo target come età dei clienti, qualsiasi sia la location in cui operi, bene o male un 20% dei tuoi clienti comprerebbe vino biologico, sarebbe fortemente interessata a farlo. Offrire una selezione biologica come vini nel tuo ristorante, osteria, enoteca, wine bar, ti consente di aumentare la soddisfazione sicuramente di 1 cliente su 5.

I wine bio-fan (fonte Ipsos)

2 linee biologiche di livello medio-alto su eBacco, per la tua attività HoReCa

San Fabiano Calcinaia Chianti Classico DOCG Biologico

La Società Agricola San Fabiano Calcinaia è situata tra le colline del prestigioso paesaggio chiantigiano. Guido Serio e sua moglie Isa, i titolari, arrivati a San Fabiano nel 1983, si sono subito impegnati con investimenti volti a produrre vini di qualità, rinnovando vigneti, cantina di vinificazione ed invecchiamento.

La conversione al biologico, iniziata nel 2009 e che ha coinvolto l’intera produzione è l’ultimo passo di una scelta aziendale che coniuga qualità e sostenibilità.

  • Uve: Sangiovese 90% - 10% complementari

  • Vinificazione: Selezione accurata delle uve di 1° scelta in campo e in cantina. Fermentazione alcolica a temperatura controllata con macerazione medio lunga sulle bucce (da 15 a 20 giorni). Pressatura soffice

  • Affinamento: In legni (500 Lt.) di 2° passaggio per 12 mesi circa cui seguono almeno 3 mesi in bottiglia


Diesel Farm MERLOT DI ROSSO DOC Breganze Biologico

Sulle colline ad est di Marostica, nell'alta provincia di Vicenza, nel 1993 Renzo Rosso volle acquistare un fondo di oltre 100 ettari in cui far nascere la Diesel Farm.

L'azienda è stata convertita al biologico, andando anche oltre la certificazione. Grazie a continui studi e ricerche per migliorare sempre più il benessere di piante e terreno, oltre a varie pratiche tipiche dell’agricoltura biodinamica, si è arrivati ad un’azienda ecosostenibile, in armonia ed equilibrio con l’ambiente circostante.

  • Vigneti: Cordone speronato monolaterale, anno impianto 2003, densità 5000 ceppi/ha

  • Vendemmia: Manuale in cassetta forata

  • Vinificazione: Cernita uve, diraspa-pigiatura. Fermentazione termocontrollata, rimontaggi all’inizio e follatura alla fine

  • Affinamento: In barrique di secondo e terzo passaggio per 12 mesi


Questi erano solo 2 esempi tra oltre 100 etichette di livello biologiche che potresti inserire tra i vini per il tuo ristorante, osteria, wine bar, hotel o nella selezione di vini per la tua enoteca. Li trovi disponibili in pronta consegna per il tuo locale, nel negozio online di eBacco.

I nostri sommelier possono aiutarti nella scelta dei vini più adatti alla tua attività, acquistabili in modo totalmente flessibile e senza obblighi di riordino. Vuoi saperne di più?